Centro prelievi Ravenna

Home / Centro prelievi Ravenna
CON CERBA HEALTH CARE

Il Nuovo Centro Prelievi a Ravenna

De Gaspari Orlandi è diventato un CENTRO PRELIEVI nel cuore di Ravenna.
La prevenzione sanitaria, la cura della salute dei lavoratori, la sicurezza degli ambienti di lavoro sono la priorità della De Gaspari Orlandi Srl.

Nuovo Laboratorio Analisi: Eccellenza medica e tecnologica per i servizi di Analisi Cerba Health Care, presenti su tutto il territorio italiano.

E ora anche a Ravenna Centro Storico presso la De Gaspari Orlandi associati si potrà usufruire di un centro prelievi accessibile senza prenotazione.

Il Gruppo Cerba HealthCare Italia

Da oltre 50 anni, un Gruppo internazionale presente in 47 paesi nel mondo, dedicato alla diagnostica ambulatoriale con laboratori analisi e poliambulatori dotati delle tecnologie più all’avanguardia e dei più alti standard qualitativi.

I nostri nuovi servizi:

DGO Sede Cerba HealthCare Italia

Laboratorio Analisi

Nei centri prelievo Cerba è possibile effettuare numerose tipologie di test di routine, specialistica di base e specialistica avanzata.

• Oltre 2.000 tipologie di test

• Sistema certificato ISO 9001

• Trasporto diretto dei campioni a laboratorio HUB Cerba

• Strumentazioni all’avanguardia

Medicina Preventiva

Gamma di esami dedicati alle seguenti patologie funzionali:

• Effetti dell’invecchiamento

• Disturbi e intolleranze intestinali

• Disturbi del sonno

• Genetica

Eccellenza. Operiamo con il massimo rigore per migliorare la qualità dei nostri servizi e ottenere il meglio da ciascuno di noi al servizio di tutti.

Impegno. Ci impegniamo con i pazienti, gli operatori sanitari, i nostri partner aziendali e istituzionali per fornire risultati accurati e utili per migliorare la salute di tutti.

Audacia. Promuoviamo lo spirito imprenditoriale e l’adozione di iniziative per affrontare ed esplorare nuovi modi per far progredire la diagnosi.

Rispetto. Ci rapportiamo con gentilezza con tutti e coltiviamo il rispetto delle relazioni con i nostri gruppi, i partner, gli operatori sanitari e i pazienti per i quali lavoriamo ogni giorno.

Come prenotare un esame o una visita? Le prenotazioni sono effettuabili online, telefonicamente o direttamente presso la nostra struttura. In alcuni casi gli esami di laboratorio non richiedono prenotazione ed è possibile accedere direttamente al servizio.

I centri medici Cerba HealthCare sono convenzionati con il Servizio Sanitario Nazionale? Il nostro Centro medico Cerba HealthCare è convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN). Alcune tipologie di prestazioni sono escluse dalla convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

È obbligatoria l’impegnativa medica?  L’impegnativa del medico è obbligatoria nel caso in cui si desideri usufruire della convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale (in Esenzione o pagando il ticket). Nel caso in cui si desideri accedere ad una visita specialista in regime privato, l’impegnativa non è necessaria, salvo che per alcuni esami diagnostici per cui è invece obbligatoria.

con Cerba HealthCare Italia

Refertazione Online

Accesso riservato ai pazienti. Inserisci il numero della tua Referti Card, riportato in alto a destra sotto il codice a barre, e clicca su ENTRA.

Esami di Laboratorio

Preparazione per le analisi di laboratorio

Per una corretta esecuzione, alcune analisi necessitano di una preparazione specifica. Di seguito indichiamo le modalità per gli esami principali. Per ulteriori richieste è possibile contattare via e-mail o telefonicamente, durante gli orari di apertura, la sede del laboratorio di preferenza.

Fino alla sera del giorno precedente, a circa 10 ore dal prelievo, è consentito alimentarsi come di consueto, con esclusione delle bevande alcoliche. È inoltre consigliato non assumere bevande con caffeina ed è necessario astenersi dal fumo di sigaretta.
Nelle 3 ore precedenti il prelievo non mangiare, bere e fumare. È inoltre importante limitare l’attività fisica, evitare le situazioni stressanti, evitare d’inalare vapori di solventi (es. benzina, trielina, alcol, ecc. smacchiando, pulendo, verniciando, etc.).
In caso di trattamenti farmacologici, non sottoporsi agli esami in un periodo di assunzione prolungata di farmaci, i quali possono alterare i risultati finali. Le persone sottoposte a terapia (ad esempio con medicinali per il cuore, il diabete, l’artrosi, l’ansia e la depressione etc.) devono seguire le indicazioni del proprio medico.
Dopo il prelievo, tenere il braccio disteso, la mano aperta e premere il cotone sul punto di prelievo, senza strofinare, per almeno 5 minuti.

Guida al prelievo del sangue.

Abitudini, comportamenti e sostanze che possono influire sugli esami del sangue.

L’assunzione di cibi e bevande influisce sulla concentrazione sanguigna di molte sostanze. Ad esempio, la sera prima del prelievo un’abbondante cena a base di cibi grassi può aumentare sensibilmente la concentrazione dei trigliceridi. D’altra parte anche un digiuno prolungato altera la concentrazione di molte sostanze. È quindi consigliabile, in linea generale, consumare una normale cena la sera prima del prelievo ed astenersi in seguito dal consumare altri cibi o bevande.

L’assunzione di alcol provoca alterazioni transitorie e/o croniche di molte sostanze. Ad esempio, entro 24 ore dall’assunzione di modeste quantità di alcol si registra una diminuzione del glucosio nel sangue (glicemia). Se l’ingestione di alcol è massiccia e abituale, la concentrazione di molte sostanze viene permanentemente alterata segnalando così le patologie legate all’alcolismo cronico. È quindi opportuno limitare il consumo di bevande alcoliche per tutta la giornata che precede il prelievo o, ancora meglio, astenersene completamente.

L’effetto della caffeina sulla concentrazione delle sostanze presenti nel sangue non è ancora del tutto chiaro, anche se il sospetto d’interazione è molto consistente. È quindi logico non assumere bevande contenenti caffeina prima del prelievo (ricordate che non solo il caffè fa parte di questa categoria, ma anche il tè e molte bibite a base di cola).

Come per l’alcol, anche il fumo provoca sia alterazioni transitorie, sia alterazioni croniche. Dopo un’ora dall’aver fumato da 1 a 5 sigarette si registra l’aumentata concentrazione degli acidi grassi, del glicerolo libero, dell’aldosterone, del cortisolo etc. L’importanza di tali variazioni dipende anche dall’età, dal sesso, e dal “tipo di fumo” (sigaretta, pipa, sigari). È bene astenersi dal fumare almeno dalla sera del giorno precedente al prelievo.

L’attività fisica, anche se modesta – camminare, correre, andare in bicicletta – provoca, in genere, un “passaggio” dell’acqua presente nel sangue verso i muscoli. Ciò fa aumentare la concentrazione sanguigna di molte sostanze. I meccanismi coinvolti sono molto complessi e non possono essere riassunti in breve: la cosa importante, ai fini del prelievo, è non arrivare al laboratorio dopo aver camminato, corso o pedalato per lunghi tratti.

Prelievo del sangue.
Fino alla sera del giorno precedente, a circa 10 ore dal prelievo, è consentito alimentarsi come di consueto, con esclusione delle bevande alcoliche. È inoltre consigliato non assumere bevande con caffeina ed è necessario astenersi dal fumo di sigaretta.
Nelle 3 ore precedenti il prelievo non mangiare, bere e fumare. È inoltre importante limitare l’attività fisica, evitare le situazioni stressanti, evitare d’inalare vapori di solventi (es. benzina, trielina, alcol, ecc. smacchiando, pulendo, verniciando, etc.).
In caso di trattamenti farmacologici, non sottoporsi agli esami in un periodo di assunzione prolungata di farmaci, i quali possono alterare i risultati finali. Le persone sottoposte a terapia (ad esempio con medicinali per il cuore, il diabete, l’artrosi, l’ansia e la depressione etc.) devono seguire le indicazioni del proprio medico.
Dopo il prelievo, tenere il braccio disteso, la mano aperta e premere il cotone sul punto di prelievo, senza strofinare, per almeno 5 minuti.

Guida al prelievo del sangue.
Abitudini, comportamenti e sostanze che possono influire sugli esami del sangue.

Alimentazione

L’assunzione di cibi e bevande influisce sulla concentrazione sanguigna di molte sostanze. Ad esempio, la sera prima del prelievo un’abbondante cena a base di cibi grassi può aumentare sensibilmente la concentrazione dei trigliceridi. D’altra parte anche un digiuno prolungato altera la concentrazione di molte sostanze. È quindi consigliabile, in linea generale, consumare una normale cena la sera prima del prelievo ed astenersi in seguito dal consumare altri cibi o bevande.

Alcol

L’assunzione di alcol provoca alterazioni transitorie e/o croniche di molte sostanze. Ad esempio, entro 24 ore dall’assunzione di modeste quantità di alcol si registra una diminuzione del glucosio nel sangue (glicemia). Se l’ingestione di alcol è massiccia e abituale, la concentrazione di molte sostanze viene permanentemente alterata segnalando così le patologie legate all’alcolismo cronico. È quindi opportuno limitare il consumo di bevande alcoliche per tutta la giornata che precede il prelievo o, ancora meglio, astenersene completamente.

Caffeina

L’effetto della caffeina sulla concentrazione delle sostanze presenti nel sangue non è ancora del tutto chiaro, anche se il sospetto d’interazione è molto consistente. È quindi logico non assumere bevande contenenti caffeina prima del prelievo (ricordate che non solo il caffè fa parte di questa categoria, ma anche il tè e molte bibite a base di cola).

Fumo

Come per l’alcol, anche il fumo provoca sia alterazioni transitorie, sia alterazioni croniche. Dopo un’ora dall’aver fumato da 1 a 5 sigarette si registra l’aumentata concentrazione degli acidi grassi, del glicerolo libero, dell’aldosterone, del cortisolo etc. L’importanza di tali variazioni dipende anche dall’età, dal sesso, e dal “tipo di fumo” (sigaretta, pipa, sigari). È bene astenersi dal fumare almeno dalla sera del giorno precedente al prelievo.

Attività fisica

L’attività fisica, anche se modesta – camminare, correre, andare in bicicletta – provoca, in genere, un “passaggio” dell’acqua presente nel sangue verso i muscoli. Ciò fa aumentare la concentrazione sanguigna di molte sostanze. I meccanismi coinvolti sono molto complessi e non possono essere riassunti in breve: la cosa importante, ai fini del prelievo, è non arrivare al laboratorio dopo aver camminato, corso o pedalato per lunghi tratti.

Ansia/Stress

La tensione che si accumula guidando nel traffico, lo stress conseguente a un’arrabbiatura mattutina o l’ansia che, a volte, precede il prelievo, sono tutti fenomeni che possono alterare alcuni importanti parametri (es. aumento dei globuli bianchi, dell’acido lattico, degli acidi grassi). È quindi opportuno essere quanto più possibile rilassati al momento del prelievo.

Ciclo Mestruale e Gravidanza

Le condizioni fisiologiche legate ai diversi momenti del ciclo mestruale e alla gravidanza producono sensibili variazioni nella concentrazione sanguigna di molte sostanze. Avvisate sempre il laboratorio del vostro eventuale stato di gravidanza e, soprattutto se dovete eseguire dei dosaggi ormonali, comunicate la data delle ultime mestruazioni.

Farmaci

Se state eseguendo una qualsiasi terapia o se avete assunto un qualsiasi farmaco nelle 24 ore precedenti il prelievo comunicatelo al laboratorio.

Lista Esami

Nel pdf allegato troverete la lista completa degli esami che si possono svolgere presso il nostro centro prelievi a Ravenna